Tutta la sinistra Umbra tace di fronte all’intolleranza mostrata a Salvini

A due giorni dal grave esempio di intolleranza che Perugia e l’Umbria hanno espresso nei confronti di Matteo Salvini, prendiamo atto che nessun rappresentante della sinistra, né politico né istituzionale, abbia sentito il bisogno di condannare la violenza e la censura che tali atti dimostrano, è quanto dichiarano Franco Zaffini – capogruppo di Fratelli d’Italia-An al Consiglio Regionale – ed Emanuele Prisco – Coordinatore regionale di Fratelli d’Italia-An.

La sinistra umbra, che dichiara da sempre la propria identità aperta, inclusiva e tollerante vantandosi dei natali perugini di un pacifista non-violento come Aldo Capitini, ha dimostrato al contrario un’intolleranza inaccettabile sia nei confronti di Matteo Salvini, leader politico nazionale, sia di tutti quegli umbri che condividono le sue posizioni politiche.
Afferma Franco Zaffini: “È inaccettabile che nessuno dei rappresentanti politici e istituzionali di questa sinistra umbra, stantia e autorefernziata, abbia valutato la gravità degli atti compiuti contro Matteo Salvini e di conseguenza sentito il bisogno di condannarli pubblicamente e senza alcuna attenuante”.
Continua Emanuele Prisco:”Esprimo solidarietà a Matteo Salvini. L’Umbria è una terra accogliente, ma non può esserlo a intermittenza a seconda se qualcuno piace o meno alla sinistra. Si può non essere d’accordo su ciò che viene detto, ma chi si vanta di essere depositario di valori di democrazia e libertà stupisce sia rimasto in silenzio di fronte a certe aggressioni”.
È stata data di tutta l’Umbria un’immagine che ferisce la cultura di accoglienza e i suoi valori di pace e tolleranza, immagine negativa e ingiusta, avvalorata dalla mancata condanna da parte degli esponenti della sinistra.
“Questa Umbria, che è diventata inospitale e illiberale tanto da osteggiare la legittima espressione di una posizione politica, è l’Umbria che non ci piace e che vogliamo cambiare. Le prossime elezioni regionali rappresentano una grande opportunità per portare il cambiamento in Umbria” conclude Franco Zaffini.

Schermata 2015-05-18 alle 10.13.41 Schermata 2015-05-18 alle 10.14.53 Schermata 2015-05-18 alle 10.15.02

Nessun commento.

Lascia una risposta